Preziosi scatenato: Carvalho, Belluschi, Cerci e Immobile

Ennesimi colpi Preziosi in casa rossoblù: dopo Biondini, Sculli e Gilardino, il Genoa ha definito l'acquisto del difensore brasiliano Roger Carvalho e del centrocampista argentino Fernando Belluschi. Entrambi arrivano in prestito con diritto di riscatto; Carvalho dal Figueirense dove ha giocato 76 partite (con 5 gol), Belluschi dal Porto con cui ha disputato 68 gare segnando 6 reti. I due giocatori ieri hanno sostenuto le visite mediche al Laboratorio Albaro. Carvalho al mattino, Belluschi nel pomeriggio. «Fa molto freddo. - ha detto Carvalho uscendo dal Laboratorio Albaro coperto da un giaccone bianco e da un berretto verde- Devo ancora sistemare alcuni dettagli, ma sono felice». Sorridente e soddisfatto anche Belluschi che era accompagnato dal suo procuratore Alberto Meo: «Sono molto contento di essere qui. Non ho parlato con Palacio, ma con delle persone che lo conoscono. Il mio ruolo? Sono un centrocampista offensivo. Dopo aver giocato in Europa League con il Porto, spero di ritornarci presto con il Genoa». Mentre Zé Eduardo nelle prossime ore verrà girato in prestito in Inghilterra, al West Ham, pare ormai saltato lo scambio Aronica-Dainelli con il Napoli. «Aronica? L'avevamo chiesto al Napoli, prospettando uno scambio con Dainelli, ma non se ne farà nulla. - ha detto Preziosi -. Cerci? Vedremo, ho fatto un'offerta alla Fiorentina. La nostra rosa comunque è competitiva e vedremo se renderla ancora più completa». Dainelli potrebbe tornare alla Fiorentina in cambio di Natali o essere ceduto al Catania. Capozucca però frena: «Uno scambio Dainelli-Natali? Non c’è niente di vero, siamo impegnati su altre trattative», ha detto il direttore sportivo rossoblù a violanews.com. Capozucca ha escluso anche l'arrivo di Donadel dal Napoli. Resta invece ancora da decidere il futuro di Kucka che l'Inter vorrebbe prendere subito. Se parte, potrebbe arrivare Pazienza. Intanto Preziosi si gode la rivincita sul Napoli, dopo il 6 a 1 dell’andata. «Sulla carta siamo una piccola, ma ieri abbiamo dimostrato di essere grandi al di là delle differenze di obiettivi con gli azzurri. Palacio? Fa la differenza, è straordinario, ma diamo i giusti meriti anche a Gilardino e Sculli. Palacio per il suo modo di giocare in Italia è quasi ineguagliabile. Lui e Gilardino costituiscono una coppia fortissima», ha detto il patron a radio Kiss Kiss. In chiave futura, ufficializzata l’operazione Immobile: 4 milioni alla Juve per la comproprietà dell’attaccante che rimarrà al Pescara di Zeman fino a giugno.
Buone notizie intanto arrivano dall'infermeria: Constant è tornato in gruppo e dovrebbe essere disponibile per la gara di mercoledì sera con l'Atalanta che verrà diretta da Gava, lo stesso arbitro che diresse Genoa- Lecce. Gara seguita da mille polemiche per l'espulsione e i quattro turni di squalifica comminati a Kaladze.