Preziosi si difende, Borriello «attacca»

(...) In questo senso liberarlo dei giocatori dall'ingaggio più oneroso lo avrebbe reso più appetibile in serie B». E a questo proposito la difesa ha anche allegato una relazione compiuta dal professor Perini, che in una dettagliata analisi delle operazioni supporta queste considerazioni. Ora il processo si ferma: i giudici hanno fissato al 3 ottobre le conclusioni delle parti civili e della difesa e la sentenza è prevista per l'autunno. Intanto per il Genoa è iniziata la settimana decisiva per la soluzione delle vertenze con Juventus e Milan. Per domani è fissato l'incontro con il ds bianconero Alessio Secco per discutere di Criscito, Paro, ma anche di Almiron e Marchionni. Il disgelo con la Juve infatti potrebbe portare in rossoblù altri due giocatori bianconeri. Venerdì invece è atteso l'incontro con il Milan per Borriello. L'ultima offerta è nota: per la metà del cartellino di super Marco, che anche ieri dal ritiro azzurro di Coverciano ha ribadito di non voler fare la panchina in caso di trasferimento a Milano, la società di via Turati è disposta a versare sei milioni di euro più la proprietà di Antonini e la comproprietà del giovane Di Gennaro.