Prezzi competitivi, vari finanziamenti e assistenza I servizi aggiuntivi

Sei processori diversi, cinque tipi di memoria e tredici unità a disco fisso: sono le opzioni di configurazione della nuova gamma di server prodotta da Lenovo, disponibile con modelli dichiaratamente concepiti per rispondere alle esigenze tecniche ed economiche delle Pmi. «Al prezzo competitivo dei ThinkServer - spiega Mauro Catalano, ad di Lenovo Italia - si aggiungono svariate formule di finanziamento e poi, una volta compiuto l’acquisto, l’azienda può fruire gratuitamente per i primi tre mesi di un servizio completo di assistenza e manutenzione, con un unico punto di contatto per qualsiasi problema software». È il pacchetto ThinkPlus Priority Support, che prevede in particolare un supporto telefonico sempre attivo, la priorità nel servizio di assistenza e l’intervento sul posto entro il giorno lavorativo seguente. «Tra i servizi aggiuntivi c’è pure la rimozione del disco fisso contenente i dati aziendali, in caso il server si guasti. E per coprire l’intero ciclo di vita delle macchine, fino al loro smaltimento, Lenovo ha approntato la formula ThinkPlus Productivity per una pronta operatività, dall’installazione alla formazione online dei dipendenti, e un ventaglio ulteriore di servizi, sotto l’ombrello dei ThinkPlus Services, che spaziano dal supporto tecnico alla protezione e al recupero dei dati». La famiglia dei ThinkServer è composta da tre modelli in configurazione tower e due unità rack x86, con uno o due processori, tutti disponibili con Microsoft Windows Server o Novell Suse Linux Enterprise Server. In particolare, i ThinkServer Ts 100 Tower e l’Rs110 Rack, muniti di cpu Intel Core 2 Duo o Xeon 3000 o 3200, sono rivolti a piccoli uffici che usano applicazioni semplici come la posta elettronica e la messaggistica, l’archiviazione di file e le funzioni di web server. Per esigenze più complesse, dalla gestione di database alla virtualizzazione, la serie Lenovo offre i ThinkServer Td 100 Tower, Td 100X Tower e Rd120 Rack con processori Intel Xeon 3000 o 5000. «Il software che accompagna ciascun modello - riprende Catalano - è concepito per configurare, aggiornare e gestire le macchine in modo semplice, alla portata anche delle aziende dove non esiste un’area It».
Ecco allora il programma EasyStartup, per predisporre l’hardware di base all’avvio dell’ambiente server, l’utility EasyUpdate che identifica, scarica e installa gli aggiornamenti e il tool EasyManage, tramite cui monitorare le prestazioni di una o più macchine da un’unica console. «Poiché i server rappresentano altrettanti strumenti essenziali per l’operatività di un’azienda, la garanzia di accedere in qualsiasi momento ai servizi di formazione e consulenza permette di raggiungere e mantenere la massima produttività. In particolare, la formazione online rende disponibili risorse tecniche cui fare riferimento per qualsiasi informazione su gestione e manutenzione, componenti e diagnostica».