Prezzi, continua la corsa: più cari pane, pasta e bar

Spesa sempre più pesante per gli italiani, lo confermano gli ultimi dati dell'Istat relativi a settembre: stangata per i generi alimentari

Roma - A settembre tutti in aumento i prezzi degli alimentari. Lo afferma l’Istat che diffonde i dati provvisori sull’inflazione. Rispetto allo stesso mese dello scorso anno, il prezzo del pane è aumentato del 7,3%, quello della pasta del 4,5%, la carne di pollo del 6,7%, la frutta del 5,6% e il latte del 3,4%.

Anche i prezzi dei libri scolastici sono aumentati del 2,1% e quelli di bar e ristoranti del 3,2%. Gli italiani però - rileva l'Istat - spendono di meno per le tariffe aeree (-9,6%) e per i medicinali (-4,7%), una riduzione già registrata nei mesi precedenti.

Eurostat: nella zona euro tasso in salita dall'1,7 al 2,1% L'increneto rilavetao da agosto a settembre secondo la stima flash di Eurostat. Il dato ufficiale sarà pubblicato il 16 ottobre. La stima è considerata molto attendibile: in due anni, per 16 volte ha anticipato esattamente il tasso di inflazione. La stima odierna supera il tasso di riferimento del 2% per le scelte di politica monetaria della Bce.