Prigionieri in auto senza poter uscire

Si è sfiorata la rivolta spontanea da parte di centinaia di cittadini infuriati ieri mattina nel comprensorio di Colli Aniene, nel V municipio. «Attorno alle 10 - ha denunciato un abitante della zona che si è rivolto alla nostra redazione - stavo andando a fare una gita in campagna con la mia famiglia, quando, in via Bardanzellu, sono stato bloccato da una pattuglia della protezione civile. “Di qui non si passa”, hanno detto. Ho fatto marcia indietro - e come me molti altri automobilisti - e ho provato a raggiungere via Togliatti da via Sacco e Vanzetti. Niente. Tutto chiuso da pattuglie di vigili urbani. Il motivo? Era in corso una gara podistica e tutti gli abitanti della zona sono rimasti prigionieri nell’area. Non c’era alcun cartello, nè alcun avviso con l’ordinanza di chiusura. Dopo mezz’ora, la rivolta è esplosa. Proteste e clacson spianati. Rapida consultazione dei vigili urbani con il V municipio e l’abuso è cessato».