«Primarie aperte a più candidati dello stesso partito»

«Non bisogna fare nessun dibattito interno ai Democratici di sinistra, se mai uno interno alla coalizione per la definizione delle regole, ma affinché siano primarie vere bisogna arrivare all' individuazione di più candidati, anche espressione dello stesso partito»: lo dice Marta Vincenzi, europarlamentare della Quercia, ma disponibile a candidarsi a sindaco di Genova nel 2007, in un' intervista all'emittente televisiva Primocanale. «L'unica cosa da fare - aggiunge Supermarta - è definire, fin da subito, tutti insieme, le regole di accesso alle candidature, in modo che da un lato non sia negata l'importanza delle segreterie di partito e dall'altro sia consentito a tutti di presentarsi. Io sono a favore di un metodo aperto - conclude -. Non dico che i partiti non debbano esprimere il loro candidato, ma deve essere data la possibilità anche ad altri di candidarsi e non devono esserci condizioni di partenza diverse tra i singoli».