«Primarie della Cdl per il dopo Formigoni»

Per La Russa non c’è un successore in pectore: «La partita aperta»

Ignazio La Russa, capogruppo alla Camera di An, non vede alternative al «voto subito» per formare il nuovo governo. E dato che il governatore ha già annunciato che in caso di elezioni anticipate si candiderà al Parlamento, pensa già al dopo-Formigoni. E lancia una proposta al resto della Cdl: «Facciamo le primarie. Se Formigoni andrà a Roma, consultiamo i sostenitori di An, Forza Italia e Lega per scegliere il candidato migliore». La coordinatrice regionale di Fi, Mariastella Gelmini, chiede di aspettare «fino a che non sarà certa la data delle elezioni», ma l’idea non le dispiace: «Perché no? Credo che sia praticabile». L’Udc è pronto a presentare un nome al Pirellone. Frena la Lega: «Bene le primarie - afferma il segretario provinciale Matteo Salvini - ma in questa fase meglio che la Cdl lavori su ipotesi più concrete».