Primarie Usa, Bush: "Conta come si arriva in fondo"

Dal presidente George W. Bush parole di consolazione per Mitt Romney e
Hillary Clinton, i due sconfitti nel voto dell’Iowa: "Alle primarie c’è chi vince e c’è chi perde,
ma quel che conta è come si arriva in fondo"

Washington - Dal presidente George W. Bush parole di consolazione per Mitt Romney e Hillary Clinton, i due sconfitti nel voto dell’Iowa: "Alle primarie c’è chi vince e c’è chi perde, ma quel che conta è come si arriva in fondo", ha detto la portavoce Dana Perino, sintetizzando il pensiero del capo della Casa Bianca. Bush (che segretamente tifa per Romney nella corsa alla sua successione) ha seguito in tv i risultati del voto e si mette nei panni dei vincitori e dei vinti riuscendo a capirne bene le emozioni, ha detto la Perino. Parole dettate dall’esperienza: nel 2000 l’allora governatore del Texas vinse le assemblee repubblicane dell’Iowa ma poi fu sconfitto dal rivale John McCain in New Hampshire di ben 19 punti, arrivando d’altro canto in fondo a vincere la nomination e poi la Casa Bianca.