La Primavera «gelata» dalla Juventus

S'infrangono a Vinovo le speranze della Sampdoria di Bollini di conquistare il primo posto nel girone A del campionato Primavera. La Juventus di Chiarenza si aggiudica infatti il match per 2-1 e mette così in cassaforte il primato. Blucerchiati in vantaggio al 15' grazie a bomber Romeo che, con una splendida girata mancina da fuori area, segna il gol stagionale numero 15, raggiungendo momentaneamente il bianconero Lanzafame in vetta alla classifica marcatori. Proprio Lanzafame, al 32' calcia a lato un penalty, concesso per un fallo di Di Gennaro. Il portiere doriano viene trafitto però dieci minuti più tardi da Maniero che, lasciato colpevolmente troppo libero, ristabilisce la parità.
La ripresa si apre con un Doria più intraprendente e equilibrato con l'inserimento di Rossini per Cissé, ma è la Juve a trovare il tap-in vincente proprio con Lanzafame abile, al 12', a sfruttare un'altra dormita difensiva blucerchiata. Al 28' poi l'opportunità del pareggio viene fallita da Romeo, che si fa respingere da Trini un calcio di rigore. Si conclude così 2-1, con le espulsioni di Bianco e Lanzafame, la seconda sconfitta in campionato della Sampdoria, una sconfitta che non intacca però il cammino dei blucerchiati, sempre in corsa per la seconda piazza. Da rivedere la prestazione di Terlizzi, prestato dalla prima squadra per riavvicinarsi alla forma migliore, ma ancora in evidente ritardo di condizione.