La Primavera rossoblù esplode con Boakye in un finale d’emozioni

Derby primavera al Genoa che vince per tre a due. Ma quante emozioni. Soprattutto nel finale. Al 92' infatti il risultato vede i rossoblù in vantaggio per due a uno, ma i blucerchiati in superiorità numerica. Nove contro dieci, per via dell'espulsioni di Doninelli e Piras da parte genoana e di Patacchiola da parte doriana. I ragazzi di Bruni sono in avanti alla ricerca del pareggio. Bettati da poco entrato commette una grossa ingenuità sulla linea di fondo. La sfera arriva a Galuppini, in campo da dieci minuti che in area fulmina Perin. Esplode la gioia dei supporter della Samp. Partita finita. Non così per Boakye. Zigoni batte da centrocampo per il ghanese che parte, salta gli avversari come birilli, entra in area appoggia la sfera Zigoni che segna la rete dell'incredibile vittoria genoana. Nel primo tempo vantaggio di Zigoni per il Genoa, pareggiato dalla conclusione da lontano di Oliviero. Sul finire di frazione Boakye riportava in vantaggio i grifoncini.
I MISTER. Soddisfatto Corradi: «Alla fine il nostro carattere ci ha permesso di vincere un derby bellissimo». Amareggiato invece Bruni: «A parte le ingenuità nei tre gol subiti, alla squadra non posso rimproverare nulla».
I MIGLIORI. Boakye (Genoa) 8: due assist ed un gol. Più un gol sfiorato contro l'Inter venerdì sera. Ma in serie A. Quasi maturo per il palcoscenico dei grandi.
Zigoni (Genoa) 7.5: vede la porta grandissima.
Sturaro (Genoa) 6.5: una diga in mezzo al campo.
Obiang (Samp) 7: se Di Carlo l'ha fatto esordire in prima squadra c'era qualche valido motivo. Ora l'hanno capito anche i genoani dopo averlo visto giocare.
Galuppini (Samp) 7: in poco più di dieci minuti prima impegna Perin e poi realizza l'illusorio due a due.
Oliviero (Samp) 6.5: un gran gol e movimento continuo.
I PEGGIORI. Patacchiola (Samp) 5: colpevole in entrambi i gol rossoblù, termina la sua partita con un'espulsione per qualche parola di troppo al direttore di gara.
Parodi (Genoa) 5.5: nel tridente genoano gioca prima a sinistra e poi a destra senza lasciare traccia.
Bietolini di Firenze 4.5: Arbitro smanioso di protagonismo. Sventola troppi cartellini (gialli e rossi) in un match corretto e mai cattivo.