In primavera la variante di Capo Noli

Strada a Capo Noli
Dalla prossima primavera si tornerà a viaggiare regolarmente nella zona di Capo Noli: è stata firmata ieri la convenzione tra Anas e Regione Liguria per l’avvio della progettazione che porterà rapidamente ai cantieri per un investimento complessivo di 480 mila euro. Risorse che si vanno ad aggiungere al milione che era stato anticipato dalla Regione per i lavori urgenti di messa in sicurezza per la frana del marzo scorso. Sempre nel savonese altri 800 mila euro di fondi Fas servirà a progettare la variante Alassio- Andora. Una volta approvati i progetti definitivi vi sarà la gara d’appalto da parte di Anas. Intanto, sempre in tema infrastrutture, la strada Aurelia tornerà di proprietà dello Stato: 318 chilometri, suddivisi in quattro tratti, che passeranno dalle province all’Anas così com’era fino al 2001. «In questo modo - spiega l’assessore alla Pianificazione territoriale Carlo Ruggeri - concludiamo l’iter di trasferimento a cui seguirà l’intesa Stato regioni che sancirà il passaggio di tutta la manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade».
Porto di Ventimiglia
Protocollo d’intesa firmato anche tra i comuni dell’imperiese e la provincia di Imperia per il finanziamento, tramite risorse europee, del nuovo porticciolo di Ventimiglia: 323 posti barca per una superficie di circa 70 mila metri quadri. Contestualmente si lavorerà per una nuova variante stradale che colleghi Ventimiglia con Andora tagliando i centri cittadini e alleggerendo così la viabilità che collega il ponente ligure con il confine francese. Nella parte a mare saranno realizzate altre piste ciclabili che collegheranno, per sette chilometri di percorso, il porto di Bordighera con quello di Ventimiglia.