Le prime leggi dei liguri: Grillo ricicla Mameli

Il più prolifico, con cinque disegni di legge, è stato un senatore ligure solo d’adozione-elezione: il leghista Roberto Castelli, che ha optato per la Liguria. Ma, da ex Guardasigilli, Castelli non si è sbizzarrito più di tanto, rimanendo nel suo ultimo settore: giudici di pace, «delitto di molestia insistente», disciplina delle professioni intellettuali, istituzioni di sezioni specializzate per famiglie, intercettazioni...
Tutta roba serissima, per carità. Ma roba (...)