Prime prove di tridente nel ritiro di Neustift

Prima Di Vaio, Figueroa e Gasparetto poi Papa Waigo, Figueroa e Gasparetto. Fa caldo a Neustift (termometro vicino ai 30 gradi), già si suda sul campo ed ecco le prime prove di tridente. Nel ritiro austriaco Gian Piero Gasperini non ha perso tempo e ha subito voluto testare le condizioni di Lucho. La punta argentina non ha deluso mostrando tonicità e intensità anche se è presto per fare valutazioni. Per i tifosi è già diventato un riferimento preciso e i circa duecento che affollano la vallata dello Stubai, colorata ancora una volta di rossoblù, lo salutano con applausi e cori. Sono i rivoli di un fiume rossoblù che è pronto a straripare. In vista della prima amichevole in programma sabato infatti sono attesi in Austria una decina di pullman e tante auto private. C'è grande entusiasmo dunque con lo staff tecnico rossoblù arricchito dal nuovo tecnico della Primavera Luca Chiappino e dai suoi uomini. «È positiva l'onda di entusiasmo con cui la squadra è stata investita dai tifosi - ha dichiarato Gasperini - Un clima così regala una grande carica: magari riuscissimo a portacelo dietro per un po'... A Neustift abbiamo tutto per lavorare nel modo migliore. Un grazie doveroso va a chi ce lo permette». E il riferimento alla dirigenza rossoblù è implicito.
A Neustift a rappresentare la proprietà c'è quello che qualcuno ha indicato come il futuro presidente del Genoa, Fabrizio Preziosi. Gli altri sono tutti in giro per l'Italia impegnati nel mercato. L'ultima indiscrezione parla di un possibile scambio con il Parma: in Emilia andrebbe Pegolo a Genova arriverebbe Contini. Scambio possibile, anche se intanto si lavora su Rinaudo, su Pratali e con la Juve per Legrottaglie e non solo. Abbonamenti. Ieri al primo giorno di vendita libera si è arrivati quasi a 15mila.