«Le prime vittime sono i tifosi della Juve»

Il leader dell'Udc Pierferdinando Casini, ieri a Torino per partecipare a una iniziativa elettorale a sostegno del candidato sindaco di centrodestra Rocco Buttiglione, ha voluto esprimere solidarietà ai tifosi della Juventus «tra i primi ad essere colpiti» dalle vicende di questi giorni. «Come italiani e come sportivi non è possibile ci si possa privare della nobiltà e della tradizione della Juventus, ma le malefatte private possono e devono essere sanzionate dalla legge. Se c'è stato del malaffare, oltretutto, le prime vittime sono stati i tifosi e la Juventus stessa», ha detto l’ex presidente della Camera commentando l’inchiesta che sta travolgendo il mondo del pallone italiano.
Bianconeri in primis.