«Primi noi a denunciare i brogli»

Caro Massimiliano, sta uscendo un film, un film già visto con un regista «fantasioso», forse più «fantasioso» di Romano Prodi e compagni, questo film, dicevo, ha tutta l’aria di essere il solito, già visto, sentito e vissuto ribaltamento della verità.
Ho visto, tappandomi il naso..., la trasmissione della pseudoconduttrice Annunziata col suo gradito (a lei...) ospite, appunto il regista, sono rimasto allibito, ho fatto il rappresentante di lista, ne ho viste di tutti i colori, in alcune sezioni non corrispondevano, dai verbali del presidente di seggio i voti validi con i voti assegnati. Tutto in zone rosse e calde come il sangue, dove sono andati a finire i voti assegnati non attribuiti? E soprattutto a chi dovevano essere attribuiti quei voti? Sicuramente non al centrosinistra che in queste zone la fa padrone con il suo esercito di rappresentanti di lista, noi di Forza Italia con la collaborazione di «motore azzurro» abbiamo fatto di tutto per denunciare i brogli delle ultime elezioni, inoltre siamo stati gli unici a chiedere di fare luce su quella risicata vittoria del centrosinistra (24.000 voti...), ma qualcuno più che la luce ama il buio ed è tutto in altomare, adesso il governo è impegnatissimo e non può essere disturbato mentre massacra il Paese con una finanziaria irriverente.
Un abbraccio con grande stima