Primo blitz tra gli abusivi: chalet demolito

L’altra mattina le ruspe del blitz delle forze dell’ordine hanno demolito la prima villetta del complesso abusivo denominato «Campolazzo», quella gravitante nell’area di Rho.
Donne e bambini (gli uomini non c’erano) si sono trasferiti con le loro masserizie presso amici e parenti.
Il sindaco di centrodestra, Roberto Zucchetti, si era battuto con forza perché ciò accadesse e perché venisse ripristinata la legalità; e finalmente il Prefetto ha disposto sgombero e demolizione facendo eseguire l'ordinanza del primo cittadino. Il suo collega di Cornaredo, Pompilio Crivellone, ha fatto notificare analogo provvedimento agli altri abusivi che hanno costruito tre ville in questo comune, in data 3 marzo.
O se ne vanno spontaneamente, oppure interverranno le ruspe entro fine mese. Fra loro i rom, proprietari delle megaville e delle aree agricole, liquidati a peso d'oro dalla Tav (trecentomila euro, pare), che però adesso pretendono anche la casa popolare.