Primo dividendo per gli azionisti

Poste Italiane

Poste distribuisce agli azionisti, Tesoro e Cassa Depositi e Prestiti, un dividendo di 117,872 milioni. Lo ha deciso l'assemblea degli azionisti che ha approvato ieri il bilancio 2005. «Un anno - commenta l'amministratore delegato Massimo Sarmi - di svolta per il gruppo: per la prima volta nella sua storia, Poste Italiane distribuisce un dividendo». L’utile netto è stato di 349 milioni di euro, in aumento del 19,4%, «influenzato come di consueto dall’elevato carico fiscale su cui incide il costo del lavoro, indeducibile ai fini del calcolo Irap». I ricavi di gruppo hanno superato i 16 miliardi di euro, in crescita del 13,6%. Il risultato operativo è stato di 1,012 miliardi, in aumento del 23,3%. Il risultato ante imposte di 974 milioni, in aumento di 277 milioni. Positivi anche i risultati conseguiti dalla capogruppo che ha presentato ricavi totali per oltre 9 miliardi di euro (+4,2 % rispetto al 2004) e un utile netto dell esercizio di 248 milioni di euro (+7,2 %).