Il primo giorno di Ferrara. E il Pazzo si avvicina

Oggi è il giorno di Ciro Ferrara. Alle 10.30 in Corte Lambruschini la Sampdoria inizia il nuovo ciclo tecnico puntando tutto sull’ex tecnico di Juventus ed Under 21. Una Samp completamente ridisegnata nello staff tecnico che comincia le trattative di mercato per portare a casa giovani promettenti da consacrare nella massima categoria oltre, magari, a togliersi qualche soddisfazione portando a Bogliasco qualche giocatore di grido. Nei giorni scorsi si era anche ipotizzata la possibilità che in blucerchiato potesse arrivare Alex Del Piero, ancora svincolato dopo l’addio alla Juve, e grande amico proprio di Ferrara. Ipotesi (almeno al momento) fantascientifica. L’altra nome che viene accostato alla società di Corte Lambruschini è quello di Giampaolo Pazzini. Ipotesi più concreta. Un primo contatto tra la dirigenza sampdoriana e l’agente del giocatore Davide Torchia c’è stato, ma da qui a poter chiudere ce ne passa. Anche perché in mezzo c’è l’Inter che dalla cessione dell’attaccante, che non sembra rientrare nei piani di Stramaccioni, vuole incassare almeno 10-12 milioni dopo averne spesi 19 un anno e mezzo fa per rilevarlo dalla Samp. Al momento l’unica società che ha fatto un sondaggio per il nerazzurro è l’Atletico Madrid ma il Pazzo non gradisce destinazioni estere e qui potrebbe davvero entrare in gioco la Sampdoria. Chi, invece, è sicuro di vestire la maglia doriana per il campionato 2012/13 è Eder. La punta brasiliana è stata completamente riscattata dall’Empoli: «Per me la Sampdoria è una delle squadre italiane più grandi e importanti, sono davvero contento di farne ancora parte e di poter continuare a giocare con questa maglia addosso», è stato il suo commento dopo la conclusione dell’affare. Eder ha parlato anche di Ferrara: «Non lo conosco di persona, so delle sue esperienze tecniche e del passato da calciatore». Intanto, Giovanni Invernizzi è stato nominato responsabile del settore giovanile.