Il primo gol subito a Marassi non guasta la festa al Genoa

Marco Rossi trascina la squadra che pareggia contro il Novara Iliev e Grabbi non chiudono il conto Rivaldo all’esordio

Emmanuele Gerboni

Pareggio nella notte che poteva chiudere il campionato, ma Spezia e Padova sono sempre lontane anche se il Genoa colleziona il secondo pareggio consecutivo, subendo a Marassi il primo gol del campionato. Si fanno sorprendere i rossoblu dopo dieci minuti. Baldini inciampa, Rubino ne approfitta, Gazzoli deve arrendersi. Il Genoa scopre di avere un Moretti con il turbo, mentre in difesa Ambrogioni è più di una sicurezza. E proprio il difensore colpisce di testa sul cross di Baldini, Micillo respinge, Rossi, ben appostato non sbaglia. Nella ripresa è un forcing del Genoa che ci prova in tutti i modi. Ma Micillo ci arriva sempre. E’ stata la prima volta senza Giovanni Tedesco, nessuno ha pianto. Nei distinti uno striscione grandissimo: «Il cuore non mente…solo Signorini e Torrente». Più chiaro di così.
Gazzoli: voto 6,5: Subisce il primo gol al Luigi Ferraris in questo campionato, bravissimo sul piazzato di Morganti.
Ambrogioni: voto 7: Non è al meglio, dopo i problemi fisici accusati in settimana. Ma nessuno se ne accorge. Mette lo zampino nel sigillo di Rossi, cerca anche il sigillo personale. Stellini voto 6: Sempre attento,pochissime sbavature, prestazione positiva all’insegna della sicurezza.
Baldini voto 5,5: Promosso capitano dopo l’addio di Tedesco quando Rubino lo punisce dopo dieci minuti, anche se non è fortunato nell’occasione. Si riscatta parzialmente in occasione del pareggio rossoblu, l’azione nasce da una sua iniziativa.
Moretti: voto 6,5. Debutto per il nuovo acquisto, prelevato dall’Avellino. L’esterno sinistro non delude, molto propositivo in fase offensiva. Ha un sinistro che può far male, Micillo gli nega la gioia del gol.
Coppola: voto 6. Ormai, è un pezzo importantissimo nella linea mediana rossoblu, motorino instancabile: pericoloso anche in zona tiro.
Mamede: voto 6. Il regista portoghese deve dare le coordinate giuste al tridente offensivo. Qualche spunto discreto, però deve ancora trovare la condizione giusta. Nella ripresa sfiora il gol con un gran tiro.
De Vezze: voto 6,5. Grande quantità al servizio della squadra, alcuni lampi davvero importanti.
M. Rossi: voto 6,5. Fatica all’inizio, perché quelli del Novara non gli concedono un centimetro. Poi, cresce alla distanza e trova anche il gol(dal 32’ st. Rivaldo sv. Esordio in maglia rossoblu)
Grabbi: voto 5,5. Prova a capitalizzare le intuizioni del centrocampo, non è facile aprirsi un varco nella difesa piemontese, però non è mai incisivo. (Dal 21’ st. Caccia voto 6: Impegna Micillo con una bella conclusione)
Iliev: voto 6. Non riesce a trovare la posizione, nella ripresa va meglio. Ha il merito di costruire due occasioni molto importanti. (Dal 36’ st. Lopez sv – Pochi spiccioli di gara)