Il primo marzo immigrati in corteo

Un corteo che partirà da piazza Duomo e terminerà in piazza Castello, dove a salire sul palco saranno gli immigrati, che parleranno della loro esperienza di lavoro e di vita in Italia: è questa l’iniziativa principale prevista nel capoluogo lombardo il prossimo primo marzo nell’ambito della mobilitazione «Ventiquattro ore senza di noi», nata su Facebook sull’onda di un’analoga protesta francese. «È la prima volta che italiani e stranieri fanno un’iniziativa politica insieme» ha sottolineato il consigliere regionale Pd Pippo Civati, tra i primi ad aderire alla mobilitazione. «Quello che vogliamo - ha spiegato Seble Woldeghiorghis, italiana di origine eritrea - è far vedere che già esiste una nuova società fatta di italiani e stranieri in grado di percorrere la strada dell’integrazione». Oltre alla manifestazione, verranno srotolati striscioni davanti al tribunale, alla questura e al Cie di via Corelli.