Primo ministro per sette volte

Giulio Andreotti nasce a Roma il 14 gennaio 1919. Scrittore, giornalista, è stato uno dei principali esponenti della Democrazia cristiana, al centro della scena politica italiana per tutta la seconda metà del XX secolo. È stato sette volte presidente del Consiglio, otto ministro della Difesa, cinque degli Esteri, due delle Finanze, del Bilancio e dell’Industria, una volta ministro del Tesoro e una dell’Interno. È in Parlamento dal 1946, ed è senatore a vita dal 1991. In ambito giornalistico è detto affettuosamente Divo Giulio, un soprannome che prende spunto da Giulio Cesare per evidenziare la sua «sacralità» nella storia italiana.