Il primo tempio del sapere

L’università di Oxford è la più antica d’Inghilterra. La data di fondazione è incerta e potrebbe essere avvenuta a più riprese in diverse occasioni, ma esistono prove della presenza di un centro di studio e insegnamento almeno a partire dal 1096. Quando Enrico II d’Inghilterra proibì agli studenti inglesi di studiare all’Università di Parigi nel 1167, Oxford cominciò a crescere rapidamente. La fondazione della prima delle residenze per gli studenti, che più tardi presero il nome di college, risale circa a quell’epoca. A seguito dell’uccisione di due studenti accusati di aver commesso dei crimini nel 1209, l’università fu smantellata, dando origine alla fondazione di Cambridge. Il 20 giugno 1214 Oxford, però, riaprì i battenti con uno statuto negoziato da Nicholas de Romanis, un legato papale. Lo status dell’Università fu poi formalmente confermato dall’«Act for the Incorporation of Both Universities» nel 1571. Oxford rispetto a Cambridge ha una propensione maggiore agli studi umanistici e storici. È l’ateneo più conservatore.