Il principe confessa: «Sono Gay». Diseredato

Il principe indiano Manvendra Singh Gohil è stato diseredato dalla sua famiglia per aver rivelato pubblicamente di essere gay. La voglia di smettere di vivere nella menzogna gli è costata davvero molto. A lui non toccherà neanche il titolo di marajà, ancora in uso nell'India repubblicana. La sorte toccata a Gohil apre uno squarcio su come viene considerata l'omosessualità in India, dove qualsiasi tipo di rapporto sessuale tra persone dello stesso sesso è considerato illegale. «Sapevo che non avrebbero mai accettato chi io sia realmente», ha raccontato all’Indian Express, Gohil. I miei genitori hanno addirittura paura di usare la parola gay».