«Il Principe Costante» di Grotowski presentato in una versione restaurata

Con le sue quattromila repliche in tutto il mondo, Il Principe Costante di Jerzy Grotowski (interpretato dallo straordinario Ryszard Cieslak e debuttato nel ’65) è uno spettacolo che ha fatto la storia del teatro contemporaneo. E che continua a farla, anche perché adesso si offre al pubblico capitolino in una versione video (programmata al teatro Ateneo oggi pomeriggio alle 15.30 nell’ambito di un ricco convegno di studi organizzato da Ferruccio Marotti e Luisa Tinti) che rappresenta di per sé un vero e proprio evento. Si tratta infatti della copia, restaurata con sofisticate tecniche digitali, di un documento unico, dove confluiscono la ripresa filmica del lavoro fatta dallo stesso Grotowski e la traccia audio della replica che Marotti vide a Spoleto nel ’68. Rivive dunque una pagina emblematica della civiltà dello spettacolo del Novecento e, con lei, si concretizza sempre meglio la possibilità di usare i nuovi media come preziosi antidoti contro quella perdita della «memoria» che è tra le peggiori condanne del teatro.