Principe saudita «Irrispettosa la moschea a Ground Zero»

Il principe saudita Al-Waleed è contrario alla costruzione di una moschea vicino a Ground Zero, il luogo degli attentati dell’11 settembre 2001 a New York. Lo rivela lui stesso in un’intervista ad «Arabian Business» che sarà pubblicata integralmente domenica e nella quale smentisce anche di aver finanziato il progetto. Nei suoi primi commenti pubblici sull’argomento, il principe saudita ha parlato chiaro: «Sono contro la costruzione della moschea in quel luogo perché le persone che sono dietro la moschea devono rispettare, apprezzare e inchinarsi di fronte alla popolazione di New York e non riaprire certe ferite dicendo “noi abbiamo bisogno di mettere la moschea vicino al luogo dell’11/9”». Secondo Al-Waleed, «far sorgere una moschea lì è una mancanza di rispetto per le persone che hanno sofferto».