«Priorità alla formazione del personale»

Un master rivolto a 178 agenti di polizia locale laureati, che si svilupperà su materie giuridiche e su argomenti di carattere operativo, relativi anche alla sicurezza sul lavoro e alle nuove normative in tema di privacy e di illeciti amministrativi. E ancora, un corso riservato agli alti dirigenti della polizia locale in cui verranno trattati indirizzi di natura ambientale e di diritto comunitario. Sono due degli interventi formativi a favore del personale della Polizia Locale del Lazio, che partiranno subito dopo l’estate.
Queste le novità annunciate dall’assessore agli Affari Istituzionali, Regino Brachetti, ieri mattina, nel corso del suo intervento durante il convegno organizzato dal sindacato di categoria Ospol sullo stato di applicazione della legge regionale che regola il settore, a oltre un anno e mezzo dall’approvazione. «La formazione del personale di Polizia locale è una nostra priorità - afferma Brachetti - nell’ambito del progetto di riorganizzazione del settore, che abbiamo avviato anche attraverso la costituzione della commissione tecnica per la predisposizione del Regolamento regionale che lo riguarda.
Accanto a queste due iniziative, gli uffici dell’assessorato stanno lavorando alla creazione di un database contenente i dati tecnici e anagrafici dei comandi del Lazio, con lo scopo di realizzare una banca dati regionale della Polizia locale, per favorire lo scambio di informazioni tra Regione e enti locali e l’integrazione tra banche dati che si occupano del comparto».