La Pro Recco a caccia dello scudetto per dimenticare l’Euroleague

Non si ferma la Pro Recco, neppure dopo la sconfitta di Rijeka nella finalissima di Euroleague. Oggi alle 18.10 con diretta su Rai Sport Più, arbitri Bianchi e Collantoni, la formazione di Porzio a Punta Sant’Anna ha la possibilità di chiudere il discorso scudetto in gara «3» di finale. Non sarà una gara facile, almeno sul piano psicologico, quella dei biancocelesti. La sconfitta, seppur di misura, contro una «squadretta» come il Primorac, all’indomani della fantastica vittoria sullo Jug in semifinale, potrebbe lasciare strascichi inaspettati: la squadra è da lunedì nelle mani di Porzio che avrà il difficile compito di far dimenticare in fretta la sera di Rijeka. Di ciò ne è certo il presidentissimo Gabriele Volpi: ha voluto festeggiare lo stesso il secondo posto, ha annunciato rafforzamenti per la prossima stagione (Premus dall’Herceg Novi, Buric, dal Mladost, Molina dal Brixia ed il rientro di Figlioli dal Sori) e ha lasciato intendere che, per il 2013, festa del centenario, i biancocelesti dovranno eguagliare il primato europeo della Mladost di Zagabria, unica formazione a vantare tre vittorie consecutive in Euroleague. «Vittoria c’è stata – ha dichiarato Volpi – secondo me abbiamo vinto il secondo posto. Adesso ci aspetta lo scudetto numero 23». Si preannuncia il tutto esaurito a Punta Sant’Anna.