La Pro Recco che anticipa a Brescia cerca la rivincita degli ultimi tre anni

Paolo Lonegro

Il campionato di pallanuoto scrive l'ultimo atto: Systema Brescia – Pro Recco, in programma questa sera alle 18 (diretta su Rai Sport Sat, arbitri Bianchi e Caputi) è il gustoso anticipo dell'ultima giornata della regular season. Gara delicata e importante per la Pro Recco: appaiati in classifica al secondo posto proprio con i lombardi, i biancoazzurri di Porzio si giocano le chances per poter disputare un'eventuale semifinale proprio con il Brescia sfruttando il fattore campo (gara 5 in casa). Entrambe le formazioni sono reduci da brillanti successi europei: il Recco ha stravinto l'ultimo turno con il Barceloneta, mentre la Systema ha compiuto un'impresa eccezionale, ribaltando a Mosca il risultato negativo di Brescia con la Dinamo. Una gara che si preannuncia infuocata, come vuole la tradizione. Brescia – Pro Recco si è giocata, in regular season, tredici volte. La storia parla di sei vittorie per parte, ed un pareggio ( primo incontro nel 1991, 16-16). Ma soprattutto la Pro Recco vuole ribaltare i risultati negativi degli ultimi tre anni. Infatti ha perso a Brescia nel 2003 (9-7), nel 2004 (12-8), nel 2005 (7-6). Il team ligure, che è rimasto a Barcellona per uno stage di allenamento con il club catalano, e solo ieri pomeriggio è partito per la città lombarda, dopo aver anche assistito al Camp Nou a Barcelona – Chelsea di Coppa Campioni, vuole senza dubbio i tre punti in palio. «Nella pallanuoto è impossibile fare congetture – ci dichiara Alessandro Calcaterra – si rischia solo di fare delle brutte figure: giocheremo come al solito, per vincere. Abbiamo grosso rispetto per il Brescia, una squadra formata da tanti ottimi giocatori, ma a mio modesto parere abbiamo tutte le carte in regola per portare a casa i tre punti. Come nella gara di andata ».