Pro Recco vince il primo test-scudetto

La Pro Recco s'impone 9-4 (3-1, 2-1, 1-2, 3-0) sulla Brixia Leonessa in gara uno della finale scudetto del campionato di pallanuoto. Serata ventilata a Punta Sant'Anna, che ha comunque riconciliato la Pro Recco ed i suoi tifosi con la pallanuoto. Come cinquant'anni fa, quando a Punta Sant'Anna il grande Recco faceva il «pieno» fra scogli, strade e balconate. E sopratutto senza pioggia.
La gara. Recco subito d'autorità, in questa gara «1»: Kasas con una doppietta e la singola di Fiorentini (ex di lusso) inchiodano una Leonessa apparsa forse lenta, ma capace di graffiare alla prima occasione (la rete di Roberto Calcaterra lo dimostra). Ma sopratutto il Recco è stato bravo a non cadere nel tranello delle «mani addosso» che i bresciani hanno da subito messo in atto. La seconda frazione ribadisce la supremazia della Pro: spettacolare con l'uomo in meno (Brixia solo 2 reti su 7 occasioni) ma ancor di più spettacolari i due fuoriclasse biancocelesti Kasas e Vujasinovic, che hanno messo alle corde la difesa lombarda. Il 5-2 con cui il Recco conduce in apertura di terza frazione, aumenta grazie al rigore trasformato da Benedek: poi il Recco, inaspettatamente frena, e la Leonessa va per due volte a segno con Hinic e Molina.
L'ultima frazione vede la formazione di Porzio partire con un vantaggio di due reti, poi aumentate a tre grazie ad un capolavoro dalla distanza di Udovicic: all'italo-serbo replicano Madaras e Mangiante. Ed il Recco può guardare adesso a gara due in programma a Brescia sabato prossimo con più serenità.
A segno per il Recco Kasas con 3 reti, Vujasinovic, Benedek, Fiorentini, Udovicic, Madaras e Mangiante con una. Per la Brixia R.Calcaterra, Herceg, Hinic e lo spahnolo Molina, senza dubbio il migliore dei bresciani.