«Il processo di Erba può restare a Como»

Il processo per la strage di Erba, imputati Olindo Romano e Rosa Bazzi per l’omicidio di quattro persone, resterà alla Corte d’Assise di Como. Lo ha deciso la Cassazione che ieri ha dichiarato inammissibile l’istanza di rimessione del processo avanzata dai legali degli imputati. La Suprema Corte ha anche condannato Olindo e Rosa alle spese processuali, che dovrebbero ammontare a circa mille euro. Olindo Romano e Rosa Bazzi sono accusati anche del tentato omicidio di Mario Frigerio, unico testimone della strage. La decisione sull’istanza di rimessione si doveva tenere il 17 giugno scorso ma per un vizio di notifica i giudici l’avevano iscritta ad un nuovo ruolo.