A processo i vandali dell’ippodromo

Nove persone a giudizio. È fissato per oggi un nuovo processo contro i graffitari. Sono stati colti in flagrante lo scorso 12 febbraio mentre imbrattavano con le bombolette l’ippodromo di San Siro. «Anche oggi - emette il verdetto il vicesindaco Riccardo De Corato - assisteremo a un pentimento postumo. I nove writer hanno già fatto pervenire 1104 euro per coprire i costi di pulitura e una lettera di scuse». La solita solfa, che fa infuriare De Corato: i writer non si presentano ai processi e le sentenze vengono rinviate. «E poi, guarda caso - commenta - si pentono tutti dopo».
Al momento il Comune di Milano è presente come parte civile in dieci processi e sono già stati chiusi tre procedimenti penali. «Ora anche Roma - aggiunge De Corato - obbliga i writers a pulire i muri in alternativa alla pena e segue l’esempio di Milano».