Il processo di Norimberga a teatro

È stato il primo, grande processo alla Germania di Hitler e alle sue SS. Norimberga, 20 novembre 1945, un processo che durò 218 giorni.
Simbolo stesso della giustizia, il processo di Norimberga rivive alla Spezia (dove si stanno celebrando i più importanti processi agli ex nazisti responsabili delle stragi in Toscana ed Emilia) con una piece teatrale grazie ad un progetto voluto dall' associazione nazionale magistrati militari in collaborazione con il consiglio dell' ordine degli avvocati di Roma e della Spezia.
Già messo in scena a Roma, «Norimberga: dagli atti del processo» arriva nella città ligure grazie a Marco De Paolis, procuratore capo della procura militare della Spezia, in occasione dei festeggiamenti per la Liberazione.
Molti i personaggi in scena, interpretati da avvocati e magistrati romani e spezzini, perchè molti furono gli imputati. Tra gli altri Hermann Goering e Franz PapenRudolf Hess e Martin BormanAlfred Rosenberg ed Ernst Kaltenbrunner.
I reati che vennero loro contestati dai giudici internazionali erano quattro: cospirazione, crimini contro la pace, per aver diretto guerre di aggressione contro altri Stati scatenando il secondo conflitto mondiale e commettendo la violazione di 34 trattati internazionali; crimini di guerra, con la violazione della convenzione dell' Aja; crimini contro l' umanità, per aver commesso atti di estrema atrocità nei confronti di avversari politici, minoranze razziali e interi gruppi etnici.
Il dramma documentario del processo offre allo spettatore un importante spunto per riflettere pubblicamente sulla propria storia per mezzo delle deposizioni degli imputati e dei testimoni, dei relativi interrogatori della difesa e dei controinterrogatori dell'accusa, nucleo centrale dello spettacolo.
La piece teatrale, che si terrà domani al teatro Civico della Spezia con ingresso libero, organizzata da Carmen Pignataro e Daniela di Lillo, è realizzata sugli atti del processo di Norimberga da un' idea di Luigi De Majo, riletta da Lucia Nardi e Annalisa Scafi e realizzata da Teatro '91 - Compagnia degli Esposti. La rappresentazione sarà introdotta dagli interventi di Mino Ronzitti, presidente del Consiglio regionale della Liguria, e del procuratore Marco De Paolis.