Il processo Quote latte, chieste pene fino a 8 anni

La procura ha chiesto ieri la condanna a 8 anni e mezzo di reclusione per Alessio Crippa, il «Robin Hood» dei produttori di latte, e a 6 anni e mezzo per Gianluca Paganelli, il suo braccio destro, accusati di peculato e truffa aggravata nell’ambito del processo sul raggiro da 100 milioni di euro sugli importi non versati allo Stato a partire dall’aprile 2003 dai produttori legati alle cooperative La Lombarda e La Latteria di Milano per le quote di latte prodotte in eccedenza rispetto ai limiti fissati dall’Unione europea. Il pm ha inoltre chiesto la confisca di 9 milioni di euro alla Latteria, di un libretto di deposito con 47mila euro, di un appartamento e di un box.