La Procura lucana al Csm già oggi le prime audizioni

da Roma

Il Csm accende i riflettori sugli uffici giudiziari della Basilicata. Un’indagine avviata per approfondire le vicende di alcuni magistrati indagati dalla Procura di Catanzaro nell’inchiesta su un presunto «comitato d’affari» che avrebbe agito con interessi in diversi settori. L’indagine è destinata a fare chiarezza su diversi «casi», compresi quelli che riguardano il pm John Henry Woodcock. In attesa di conoscere i risultati delle ispezioni ordinate dal ministro della Giustizia, Clemente Mastella, dopo le ultime polemiche legate a Vallettopoli.
Già fissato un primo calendario di audizioni, una decina, in programma oggi: a Palazzo dei Marescialli sfileranno il presidente e il pg della Corte d’Appello di Potenza, Angelo Vaccaro e Vincenzo Tufano; il capo della Procura di Potenza, Giuseppe Galante; i sostituti procuratori Francesco Basentini, Claudia De Luca, Roberta Ianuario e Anna Gloria Piccininni, che tempo fa avevano denunciato disfunzioni chiedendo di essere ascoltati. A varcare il portone del Csm per fornire le loro versioni saranno anche i rappresentanti degli avvocati: il presidente della Camera Penale della Basilicata, Savino Murro, assieme ai colleghi che presiedono il Consiglio dell'Ordine degli avvocati di Potenza e Matera. Entro la settimana, la commissione deciderà se e chi trasferire.