La procura di Napoli inguaia la Reggina

Gian Piero Scevola

Otto nuovi avvisi di garanzia sono stati emessi dalla Procura di Napoli, che indaga sul campionato di calcio 2004/05, inquinato dalla cosiddetta cupola Moggi. Tra i destinatari del provvedimento ancora l’ex designatore arbitrale Paolo Bergamo e l’arbitro Massimo De Santis, già coinvolti nelle prime notifiche del maggio scorso. Raggiunti dall’informazione di garanzia anche il presidente della Reggina Lillo Foti, e gli arbitri Andrea De Marco e Tiziano Pieri, nonchè gli assistenti Giorgio Nicolai e Sandro Rossomando. Per sei partite si ipotizza il reato di frode sportiva attraverso la designazione di arbitri compiacenti, tutte e sei con protagonista la squadra calabra: Reggina-Brescia (1-3, arbitro Racalbuto), Reggina-Cagliari (3-2, Rosetti), Reggina-Palermo (1-0, Pieri), Udinese-Reggina (0-2, De Marco), Sampdoria-Reggina (3-2, Dondarini) e, infine, Palermo-Reggina (1-1, Pieri).
Il fascicolo degli investigatori napoletani sarà ora esaminato dal capo dell’ufficio indagini federali Francesco Saverio Borrelli, che, con le richieste di deferimenti al procuratore federale Palazzi, aprirà di fatto il secondo processo allo scandalo del calcio, questa volta però davanti alla Disciplinare e non alla Caf, non essendo coinvolti dirigenti federali.
«La mole di lavoro rispetto alla prima inchiesta è meno ingente e c’è meno frenesia. Non parlerei di seconda tranche dell’inchiesta, direi piuttosto che il mio ufficio sta effettuando un ulteriore accertamento», il commento di Borrelli.
L’ex magistrato di Mani pulite ha comunque escluso l’ipotesi di un’indagine sistematica: «Ogni qualvolta ravvisiamo un’infrazione al regolamento, cerchiamo di indagare nei limiti degli strumenti che abbiamo a disposizione. Lo scudetto? Non sta a me decidere a chi assegnarlo e se assegnarlo, la cosa non mi riguarda». Intanto, il commissario straordinario della Figc, a margine della prima riunione della commissione che deciderà l’eventuale assegnazione all’Inter dello scudetto 2006, ha voluto spazzare via i dubbi riguardo ad un possibile rinvio dell'inizio della stagione: «I campionati avranno inizio regolarmente il 27 agosto».