La procura russa blocca South Park

Il cartone animato americano <em>South
Park</em> è &quot;politicamente scorretto&quot; per espressa volontà degli
autori. Sul
sito internet dell’organo inquirente un invito a
bandirlo perché potrebbe incitare all’odio
razziale

Mosca - Il cartone animato americano South Park è "politicamente scorretto" per espressa volontà degli autori, ma tali finezze sfuggono alla procura russa: oggi sul sito internet dell’organo inquirente è apparso un invito a bandirlo dalla Russia, perché potrebbe incitare all’odio razziale.

"È un oltraggio ai sentimenti dei credenti, indipendentemente dalla loro confessione religiosa", si legge sul sito, che invita i tribunali moscoviti a riconoscerne "il contenuto estremista" e ad ammonire il canale televisivo 2x2 che lo trasmette. La procura è rimasta particolarmente indignata per un episodio diffuso nel gennaio scorso, che ha scatenato le proteste dei pentecostali per "insulto ai sentimenti religiosi di tutte le confessioni e per l’istigazione alla pedofilia e all’omosessualità".

L’ultimo punto è uscito da molti anni dal codice penale russo, ma i rimanenti basterebbero per una condanna in aula. In quel caso, 2x2 rischierebbe grosso: alla seconda ammonizione, c’è la chiusura d’ufficio.