«Prodi alimenta la violenza in Israele»

È scontro frontale sulla crisi in Medio Oriente. I leader della Cdl scendono in campo a difesa di Israele e l’ex ministro degli Esteri Gianfranco Fini attacca: la «discontinuità» predicata e praticata dall’esecutivo di centrosinistra «aiuta gli estremisti» islamici e «allontana la pace», il «governo Prodi-D’Alema ha spezzato» il rapporto di fiducia che c’era tra Italia e Israele. Anche Franco Frattini, vicepresidente Ue, critica D’Alema: «Quella di Israele non è una reazione sproporzionata». Dura la reazione di Fassino a Fini: «Irresponsabili sono le sue parole».