Prodi e Hillary superstar? Balle spaziali

Della protesta dei monaci buddhisti in Cina non si trova traccia, così come della liberazione di Ingrid Betancourt. Né, d’altra parte, si accenna alla scomparsa di personaggi come Paul Newman o Yves Saint Laurent. In compenso, tra gli avvenimenti previsti dai veggenti italiani per il 2008, compaiono l’ascesa di Hillary Clinton alla presidenza degli Stati Uniti e quella di Valentino Rossi ai vertici della Formula uno. E persino uno sbarco degli alieni: il 14 ottobre, per la precisione. Sono solo alcune delle errate profezie di maghi e astrologi nostrani raccolte dal Cicap, il Comitato italiano per il controllo delle affermazioni sul paranormale. Un bollettino stilato annualmente per dimostrare la scarsa affidabilità di oroscopi e consigli basati su «quello che dicono le stelle». E gli errori, in effetti, non sembrano pochi.
Sulla crisi, complice l’irrinunciabile ottimismo del mestiere, l’abbaglio è stato praticamente universale: da Alma Galli a Franca Mazzei, da Barbanera a Branko, tutti i principali astrologi vaticinavano una ripresa imminente, a partire grosso modo da settembre. In ambito politico, le cose sono andate quasi peggio: le tante previsioni di lunga vita per il governo Prodi parlano da sole. Secondo i sensitivi Paolo Crimaldi e Barbara Massimo sarebbe durato addirittura per anni.
Pollice verso anche per quanto riguarda le previsioni calcistiche. È soprattutto la sensitiva Teodora Stefanova a collezionare una serie di pronostici sbagliati: dall’Inter che vince la finale di Champions League, all’acquisto della Juve da parte del magnate australiano Rupert Murdoch. Senza parlare dello scivolone sugli europei: Italia in finale, come del resto scommettevano un numero non piccolo di maghi. I più fantasiosi si azzardavano a immaginare una sfida per la vittoria della Francia (contro Germania o Portogallo), ma nessuno si sognava di nominare la Spagna. Del resto, persino al celeberrimo Branco qualche volta le stelle hanno voltato le spalle. Suo, infatti, è lo scivolone sulla coppia artistica ormai «scoppiata» Boldi-De Sica. «Torneranno a lavorare insieme nel 2008», disse l’astrologo. Per quello che si sa, i due non ci hanno mai pensato. D’altra parte, sul mondo dello spettacolo è facile sbagliare. Manuela Arcuri era data in odore di fiori d’arancio, così come Anne Hathaway e George Clooney. Matrimoni mai avvenuti.
Insomma, secondo il Cicap il verdetto sul 2008 è inappellabile: una débâcle totale per maghi e astrologi, che non risparmia neanche le profezie di Nostradamus. Luciano Sampietro, interpretando le sue oscure quartine, prevedeva scenari apocalittici dopo l’accensione dell’acceleratore di particelle del Cern che per fortuna, lo scorso 10 settembre, è stato avviato senza problemi.
Eppure, la seduzione degli astri rimane: lo scorso anno, durante le feste natalizie, le parole connesse all’oroscopo sono state le più cercate su Google. «Perché l’astrologia è pur sempre un gioco divertente che piace a tanti - conclude il segretario del Cicap Massimo Polidoro -. E finché resta un gioco non c’è nulla di male a occuparsene». Ma a chi ritenesse di dimostrare che è possibile prevedere il futuro, lancia una sfida: concorrere al Premio Randi, un milione di dollari per chi riuscirà a fornire prove sulla validità dell’astrologia. Nessuno, finora, l’ha mai vinto.