Prodi nomina al Cnr un prof anti Papa Il centrodestra insorge

da Roma

L’ultima chance. Protagonisti Romano Prodi e il suo governo. Oggi l’esecutivo si riunisce per l’ultima volta ed ha quindi l’opportunità di sparare le poche cartucce che gli restano in canna. L’iniziativa più controversa appare la nomina del fisico Luciano Maiani alla presidenza del Consiglio nazionale delle ricerche. Nessun dubbio sul prestigio accademico del professore, che però era tra i firmatari dell’appello anti Ratzinger alla Sapienza di Roma. Dubbi anche sulla legittimità e l’opportunità delle procedure seguite dal ministro dell’Università, Fabio Mussi, che oltretutto è dimissionario. Il centrodestra poi attende al varco la decisione del ministro, Livia Turco, che dovrebbe varare con un decreto le nuove linee-guida della legge 40, procreazione assistita, scadute nel luglio scorso. Infine, annunciata dal ministro della Solidarietà Sociale, Paolo Ferrero, la proroga del blocco degli sfratti.