Prodi promette gioia ma dà soltanto dolori

Ho seguito con indignazione le esternazioni (se dette da Berlusconi sarebbero state etichettate da molti giornali in maniera dispregiativa) fatte da Prodi quest’estate. Credo che non ci sia stato argomento che non abbia suscitato quanto meno ilarità. L’ultima è di pochi giorni fa quando il premier ha affermato che il suo governo durerà, che darà ancora più serenità agli italiani e che in campo fiscale non c’è stata mai guerra. Prodi ha anche aggiunto che ci sono le condizioni per la riduzione delle tasse, cosa subito smentita da Tps. Penso che queste esternazioni siano solo fandonie e mi meraviglio che tanti quotidiani le abbiano riportate con piena convinzione. Mi ricorda ciò che avveniva nell’ex Urss dove la gente viveva in condizioni miserevoli però si convinceva di stare in paradiso quando il potere affermava che non esisteva povertà e che l’economia produceva ricchezza. Mi auguro solo che questi attuali governanti vengano allontanati prima che producano ulteriori danni all’Italia.