Prodi torna in tv per le lezioni di economia Ma il Wsj: "Truccò i conti per entrare nell'euro"

Proprio nel giorno in cui torna in tv, piovono critiche sul
suo governo. Secondo il Wall Street
Journal, l'Italia, allora guidata dal Professore, mascherò come la Grecia lo stato delle finanze pubbliche per poter entrare nella valuta unica

Proprio nel giorno in cui Romano Prodi torna in tv, piovono critiche sul suo governo, accusato ancora una volta di aver truccato i conti per poter entrare nell'euro. E stavolta a dirlo è persino il Wall Street Journal.

Secondo il quotidiano economico, i mercati stanno "sottovalutando il livello di difficoltà con cui l’economia italiana dovrà confrontarsi". E questo perché, proprio come la Grecia, il governo italiano è stato "aggressivo nel mascherare lo stato delle sue finanze pubbliche per guadagnare l’ingresso nella valuta unica".

Allora il presidente del Consiglio era Romani Prodi, lo stesso che in un intervista a La Stampa difende la sua caparbietà nel voler entrare nell'area euro e sostiene che la sua fine "sarebbe un disastro non solo per l’Europa ma anche per il mondo: l’euro è un pilastro dell’economia mondiale".

Ed è sempre lo stesso Prodi che da stasera torna in televisione per Il mondo che verrà, tre puntate in cui il Professore torna in cattedra e tiene lezioni di economia e geopolitica. Davanti a lui studenti italiani e stranieri che hanno chiesto all'ex premier, tra l'altro, anche il ruolo dell'euro oggi.

Tra gli argomenti sciorinati da Prodi ci sarà, come ci si poteva aspettare, proprio la crisi, quella che il Wall Street Journal riconduce all'ingresso dell'Italia nell'Eurozona, pur apprezzando i punti di forza del Paese, che ha un deficit di bilancio strutturale "non male" e che si aspetto un avanzo primario del Pil di 4 punti.