Prof rimprovera una ragazzina: aggredita dalla madre e dalla nonna

Una professoressa di una scuola media inferiore è stata aggredita nel pomeriggio, a Milano, dai parenti di una bambina, dopo un rimprovero. La donna è stata trasportata all'ospedale Sacco in codice verde. Le sue condizioni, quindi, non sono preoccupanti. Al momento non si conosce l'esatta dinamica dei fatti, di cui si sta occupando il 113. L'episodio è avvenuto alle 15.30 in via Graf, dove ha sede il complesso della scuola secondaria di I Grado. Dalle prime informazioni, la madre e la nonna della ragazzina, che ha 10 anni, hanno preso a pugni e schiaffi l'insegnante all'uscita da scuola.

Gli agenti intervenuti hanno identificato la madre, di 29 anni, e la nonna, di 50, per un' eventuale denuncia all'autorità giudiziaria. Secondo le testimonianze, il rimprovero è avvenuto all'ora di pranzo, per una condotta tenuta dalla ragazzina, che ha 13 anni. Alle 14.30 la studentessa, che è seguita dai servizi sociali e ha un educatore che la segue due-tre volte alla settimana, è stata accompagnata a casa, e ha riferito l' accaduto. E' stato allora che madre e nonna, offese, hanno deciso di andare alla scuola, la Media 'Graf', nel popolare quartiere di Quarto Oggiaro, per ritorsione contro la docente.

Quando la donna, che ha 41 anni, è uscita, intorno alle 15.30, ha trovato ad attenderla le due, che dopo una concitata lite l'hanno insultata e presa a pugni e schiaffi, anche dentro l'istituto, dove si era rifugiata. L'aggressione è durata fino a quando gli agenti di una Volante non hanno separato le tre. Madre e nonna, che peraltro hanno entrambe precedenti per reati contro il patrimonio, si sono giustificate dicendo che la ragazzina avrebbe ricevuto uno schiaffo, circostanza ancora in via di accertamento.