Il Prof in ritirata sul piano-Rovati

In settembre il presidente del gruppo Telecom, Marco Tronchetti Provera, incontra il magnate australiano Rupert Murdoch per definire accordi di collaborazione. Il 15 settembre, però, spunta un documento che il consulente di Palazzo Chigi, Angelo Rovati, avrebbe consegnato a Tronchetti. Si parla di un’opzione di scorporo della rete e si ipotizza anche il passaggio di controllo al Tesoro. Scoppia la bufera politica. Perché questa ingerenza? Rovati difende Romano Prodi: il premier non sapeva nulla. Ma Tronchetti lo smentisce. Il 15 settembre, a sorpresa, Tronchetti si dimette dal gruppo e nomina Guido Rossi nuovo presidente. Il piano Rovati va in soffitta.