Il professor Signorelli sale in cattedra

Paolo Signorelli, l’ideologo dell’estrema destra, sarà oggi a Genova, ospite del Circolo di cultura politica «Idee in Movimento». Il professore parlerà alle 16 all’Hotel Astoria, in piazza Brignole 4. «L’incontro - spiega Paolo Franceschi, uno degli organizzatori - sarà l’occasione per discutere di globalizzazione in forma diversa, fuori dai canoni della destra e della sinistra, oltre la destra e la sinistra. Una destra apolide e mercantile e una sinistra opportunista e trasformista che ambisce solo a sostituire la destra. Una estrema destra folcloristica e caciarona - aggiunge - ed una estrema sinistra incapace di analisi e ancorata a nostalgismi perderti».
Signorelli, laureato in Scienze Politiche, è stato insegnante di alcune lingue straniere e poi di storia e filosofia, oltre che giornalista e scrittore di opere politico-giudiziarie e di poesie. Già militante del Msi, poi di Ordine Nuovo, e del Fronte sociale Nazionale, ha trascorso ingiustamente 10 anni in prigione a causa dell'accusa infondata di avere avuto un ruolo nella strage alla stazione di Bologna del 1980.
L’incontro di oggi a Genova sarà l’occasione anche per discutere della politica italiana. «Più che crisi politica è disperazione di vivere in una società globalizzata, uniforme, senza grandezza, dominata dal pensiero unico e dalle sue guardie del politicamente corretto, siano esse in divisa o mascherate da no global» riprende Franceschi del circolo Idee in Movimento.
E aggiunge: «Invitiamo gli uomini liberi da ideologie e conformismi a partecipare all’incontro con il professor Signorelli per scoprire, o riscoprire, il gusto di essere liberi ed eretici in un mondo dominato da cinismo, sofismi e opportunismi. Sarà - conclude l’organizzatore - un incontro di comunità di popolo».