«Da professore vi racconto il terrore dei ragazzi»

«A Cairo Montenotte, un gruppo di albanesi, ovviamente in forte superiorità numerica e con la classica violenza che li contraddistingue, ha aggredito tre savonesi, fuori da una discoteca. Francamente, non ho mai visto una simile mancanza di pietà umana e tanta efferatezza sfrenata, contro una persona, peraltro già ferita e già a terra». È il commento di Roberto Nicolick, consigliere del Gruppo Misto in Provincia a Savona, che aggiunge: «Mi auguro, innanzi tutto, che il branco di aggressori sia preso e punito veramente e senza sconti. Purtroppo la Valle Bormida, non da oggi ma da tempo, è diventata terra di conquista per clan e gruppi tribali extracomunitari, che di umano hanno ben poco. Ho lavorato come docente per ben 16 anni, all’Itis di Cairo Montenotte, e parlando con i miei allievi, ascoltavo la loro inquietudine e la loro frustrazione, per dover vedere questi stranieri che senza rispetto delle regole, stavano colonizzando il territorio, senza volontà di integrazione e rimanendo chiusi al territorio che stavano vampirizzando. Già molti Valbormidesi che abitano nelle frazioni isolate, vista la situazione di insicurezza, dormono con la doppietta carica a pallettoni».