Profitti in crescita nel piano 2011-2014

Il Credito Valtellinese stima un utile netto di pertinenza della capogruppo nel 2014 pari a 178 milioni di euro. Lo ha annunciato l’ad Miro Fiordi, presentando il nuovo piano strategico che coprirà il periodo 2011-2014. In particolare, il risultato netto è atteso nel 2011 intorno ai 103 milioni (di cui 46 derivanti da componenti non ricorrenti), nel 2012 a 97 milioni e nel 2013 a 132 milioni. Quanto ai dati sulla raccolta, a fine piano quella diretta è attesa a 30,4 miliardi (contro la previsioni di 21,7 nel 2010), con una crescita media annua dell’8,7%. La raccolta indiretta è stimata per il 2014 a quota 18,1 miliardi con un aumento medio annuo pari al 9,5 per cento (nel 2010 dovrebbe attestarsi a 12,6 miliardi).