Profitti in crescita Il «nodo» del capitale

Alleanza

Alleanza, controllata dalle Generali, ha chiuso il 2007 con un utile netto di 371,7 milioni (più 12,1% su basi omogenee), in linea con i target prefissati. Il valore della nuova produzione si è attestato a 324,8 milioni (più 18,2%) mentre il dividendo proposto è 0,50 euro per azione. L’ad Ugo Ruffolo ha invece precisato che solo in sede di piano 2009-2010, Alleanza potrà rispondere agli interrogativi sul destino dell’eccesso di capitale e sulla politica futura dei dividendi. Per la messa a punta del piano manca infatti ancora un tassello molto importante, ovvero quello del rinnovo o meno nel dicembre 2009 della joint venture nella bancassurance Intesa Vita, sul quale - ha detto Ruffolo - al momento «non c’è sufficiente visibilità».