Profitti semestrali a quota 150 milioni

Impregilo

Il gruppo Impregilo si appresta a varare un nuovo piano di sviluppo e crescita dopo aver archiviato la vicenda sui rifiuti in Campania. «Siamo più ottimisti sul futuro della società - ha spiegato Alberto Rubegni, ad di Impregilo - e l’aumento della domanda dei mercati mondiali a livello di infrastrutture ci fa sperare in un incremento del nostro portafoglio». Il semestre di Impregilo si è chiuso con un utile netto di 149,7 milioni, frutto anche di alcune poste straordinarie; nello stesso periodo sono state acquisite commesse per circa 1,8 miliardi. Quanto al Ponte sullo Stretto di Messina, Rubegni ha detto che i costi sono destinati a lievitare rispetto all’offerta aggiudicata nell’ottobre del 2005.