Progetti per una città più verde

Sono venti progetti per rendere più bella e colorata Genova in occasione di Euroflora: li promette il Comune che intende realizzare nelle aree centro, levante e ponente una serie di interventi di manutenzione straordinaria in 21 aree verdi di particolare interesse. L'intervento, affidato ad Aster, costerà 500mila euro e interesserà aiuole, parchi e viali alberati. «L'obiettivo - spiega l'assessore all'Ambiente Luca Dallorto - è quello di creare percorsi che invitino il turista a non limitarsi a vistare Euroflora, ma a scoprire l'intera città». Avviati, nel frattempo, anche alcuni punti cardine del progetto di riqualificazione dei parchi di Nervi, che comprendono un museo della rosa, la ricomposizione della struttura originaria di Villa Groppallo con la creazione di un camelieto, un'installazione multimediale dedicata alle palme storiche dei giardini storici della Liguria, e l'inserimento di collezioni botaniche specialistiche a Villa Grimaldi. Un disegno di ampio respiro messo a punto dall'Università per conto del Comune e ora in cerca di finanziamenti - per un totale di parecchie centinaia di milioni di euro - che consentano di trasferire il progetto dalla carta alla pratica. Il piano di recupero si concentra in modo particolare sul Parco Groppallo, quello maggiormente interessato dal degrado. Nel dettaglio il progetto prevede la valorizzazione del palmeto, con la realizzazione di un bookshop e un museo delle palme all'interno di un edificio storico attualmente non utilizzato, il restauro del bacino d'acqua, la creazione di un camelieto e il ripristino delle prospettive originali del parco. Per quanto riguarda i parchi Serra e Grimaldi, il progetto di riqualificazione propone la creazione di una collezione di conifere esotiche lungo il confine ovest del parco Serra, l'inserimento di nuove collezioni botaniche nel parco Grimaldi, il restauro del roseto, e l'apertura di Rosae, museo dedicato alle rose. Nel piano di recupero e rilancio dei parchi, già avviato in occasione di Genova 2004 Capitale europea della Cultura, saranno coinvolti anche Aster, Università, i volontari dell'associazione Amici dei Parchi di Nervi e il Consiglio di Circoscrizione Levante.