Progetti educativi nelle scuole e leggi in parlamento contro il "cyberbullismo"

Un convegno lunedì al Senato al quale parteciperanno il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini, il Presidente del Senato Pietro Grasso e i senatori Luigi Manconi, Riccardo Mazzoni ed Elena Ferrara

«Non più bulli e cyberbulli. Per una scuola attiva e accogliente». È il titolo dell'incontro che si terrà lunedì mattina nella Sala Zuccari del Senato, al quale parteciperà anche il ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Stefania Giannini.
Nell'incontro, organizzato dalla Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani del Senato, in collaborazione con il Miur, il ministro presenterà le «Nuove Linee di orientamento per azioni di prevenzione e di contrasto al bullismo e cyberbullismo» .

Inoltre, ci sarà il lancio della seconda fase del Safer Internet Centre per l'Italia, coordinato dal MIUR nell'ambito del programma della Commissione Europea «Better and Safer Internet for Kids». Il centro è stato realizzato in collaborazione con Polizia di Stato, Autorità Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza, Università degli Studi di Firenze, Università degli Studi di Roma «La Sapienza», Save the Children, Telefono Azzurro, Edi onlus, Movimento Difesa del Cittadino, Skuola.net, con il supporto di un Advisory Board allargato alla partecipazione delle Autorità Garanti per la Protezione dei Dati Personali e per la Comunicazione, dei Social Network e delle principali aziende di ICT e Telefonia Mobile. Durante l'incontro, al quale parteciperanno il Presidente del Senato Pietro Grasso, i senatori Luigi Manconi, Riccardo Mazzoni ed Elena Ferrara, saranno inoltre presentati i progetti di contrasto al bullismo e cyberbullismo realizzati in alcuni istituti scolastici italiani. Si parlerà anche della proposta di legge sulla tutela dei minori e per la prevenzione e il contrasto al fenomeno del cyberbullismo, promossa dalla Commissione per i diritti umani del Senato.